• 1
  • 2
  • 3
  • 4

Secca dell'Isuela

E' considerata una delle migliori immersioni della Liguria. L'isuela è costituita da un grosso contrafforte roccioso che sale da un fondale fangoso di 45 m che dista dalla costa circa 200 metri.

Il cappello della secca è a circa 13 m dalla superficie, è un pianoro roccioso con spaccature e anfratti, dove è possibile vedere: polpi, murene e scorfani. Durante la discesa ci si rende subito conto dell'imponenza della secca: gli sciami di castagnole, menole e boghe che ne affollano la cima, si aprono al passaggio, rivelandone gli immensi profili. Si raggiunge il cappello a circa 14 metri e si viene immediatamente catturati dalla flora e dalla fauna che caratterizzano questa immersione: i branchi di dentici, i gruppi di saraghi che perlustrano ogni fessura della roccia, le nuvole di salpe che nuotano seguendo l'andamento del fondale, le cernie, immobili in candela incuranti della presenza dell’uomo, le murene che fanno capolino dalla tana scoraggiando ogni tipo di approccio.

Pianificando una profondità massima di 30/35 metri, è possibile circumnavigare interamente la secca seguendo una traiettoria a spirale. È consigliato l'utilizzo di miscele iperossigenate (nitrox) per ottimizzare la permanenza in curva di sicurezza e avere più tempo da dedicare all'esplorazione. E’ consigliabile incominciare l'immersione sul versante verso il mare aperto perché è il più ripido e spettacolare, grazie alle numerose gorgonie rosse e alla presenza di tetti tappezzati da corallo, madrepore, briozoi dove abitano musdee e aragoste.

Dove la roccia rientra, formando alcune tettoie, abbiamo dei tratti in ombra ricoperti da gialli madrepolari (leptosammia pruvoti), mentre il corallo rosso è abbondante a partire dai 30 m. Gli anthias (castagnola rossa) si fanno sempre più fitti via via che ci si avvicina al fondo e negli spacchi sono frequenti grossi scorfani, mustelle e qualche cernia. Proseguendo in senso orario raggiungiamo il versante di ponente, caratterizzato da un declivio più dolce, liscio e colonizzato dalle Eunicelle, sul fondo intravediamo la piccola sella che guida all'Isuelita.

Il pendio orientato verso terra è ripido e colorato, tra le nuvole di Anthias, le gorgonie ospitano le uova di gattuccio e non è inconsueto sorprendere questo tranquillo squaletto mentre riposa in qualche anfratto.

Terrazze e gradoni disegnano la morfologia dell'ultimo versante a levante, dove vi si può scorgere grossi scorfani rossi e pigri gronghi sonnecchiare nei profondi tagli che attraversano la cima della secca.

La distanza da riva e l'esposizione alle correnti fanno dell'Isuela un luogo eletto per il pesce di passo: ricciole, tonnetti, ma anche pesci luna in estate e lucci di mare

Peculiarità: il cappello si trova a 13m, la secca scende oltre 60m. Molto colore. Molto pesce pelagico.


Fondale: Secca

Corrente: Forte

Orientamento: Difficile

Visibilità: Ottima

Profondità consigliata: 40m


About us

Massub s.r.l.

P.I. IT 01388440990

Informativa privacy

Contact us

Massub Diving Center

Porto turistico 117

16033 Lavagna (GE)

+39 0185 599121

+39 335 6435624

info@massub.com

Ma-Do: 10.00 - 18.00 GMT+1

Our Job

Immersioni guidate

Immersioni tecniche

Corsi ricreativi e tecnici

Vendita e noleggio attrezzatura

Snorkeling